Ciao, io sono Sergio.

Multimedia Content Developer

Usato Mac e PC: i prezzi non tornano

Una panoramica sul mercato Mac e PC. Prezzi, valore e andamento dell'usato.

Sergio Migotto

5 minutes read

Esiste una linea sottile tra chiedere e ottenere. Vale per tutto nella vita e vale in particolare per il mercato dell’usato, qualunque settore vogliate considerare. Nel mese di Novembre c’è stata una forte scossa al mercato Mac e PC, quando Apple ha rilasciato i propri MacBook con processore M1. Ad un occhio distratto potrebbe sembrare che nulla sia cambiato, ma la realtà è che quelle tre macchine hanno cambiato tutto, sia per i Mac ma anche per i PC. Personalmente amo molto seguire l’usato, lo ritengo un sistema affidabile per avere il polso della situazione. Dunque, quanto vale un Mac? Quanto vale un PC? Vediamo di scoprirlo insieme.

Uno sguardo generale

Chiunque voi siate, al netto di esigenze legate a settori particolari, possiamo dividere il mercato in fasce di prezzo e per farla estremamente breve ecco cosa penso:

  • Se siete pronti a spendere intorno ai 1000€, valutate il MacBook Air M1
  • Se siete sopra i 1200€, valutate il MacBook Pro M1
  • Se siete nella fascia di mezzo tra i 300-600€, valutate la serie ThinkPad o XPS
  • Se non vi interessa un portatile, valutate il Mac Mini M1

Lo so, la lista è dominata da macchine Apple con processore M1, sembra quasi un endorsement nei confronti di Cupertino. La realtà però è che come rapporto qualità-prezzo-prestazioni, che vi piacciano o meno, non potete prendere una decisione ponderata senza valutare queste macchine. Sembrano identiche ai modelli che sostituiscono - brava Apple - ma sono così profondamente diverse, funzionali e prestazionali che hanno reso obsoleto tutto il resto.

Sembra un endorsement, ma è la realtà

Raccomandarvi un Mac M1, o un qualsiasi altro computer a me personalmente non cambia nulla. Qualunque cosa compriate, sarete voi a doverci lavorare e saranno i vostri soldi - quindi i vostri sacrifici - a pagare quello strumento. Insomma io vi sto parlando in questo momento come se avessi di fronte il mio migliore amico che mi chiede consiglio, poi le opinioni restano opinioni e la scelta è libera.

Quello che posso dirvi è che mi dispiace vedere gente che chiede 1200€ per il MacBook Pro di tre anni fa, o 900€ per un Dell XPS 13/MacBook 12 o - esperienza personale - 1600-2000€ per un Mac Pro 2013. Tutto questo significa che queste persone non sanno nemmeno dove si trovano. Capisco, ripeto capisco, che chi ha preso queste macchine pensava di poterle rivendere rimettendoci molto poco, ed era una cosa vera, ma vera prima di novembre 2020, anzi prima di giugno 2020. Chi segue questo mondo lo sapeva da mesi che era ora di vendere ed aspettare. Il pubblico generalista invece non è ancora pronto ad accettare che dopo aver speso 1500€ un anno fa, oggi quei prodotti valgano la metà o poco più.

Le persone sono arrabbiate, ma o chi vende si adegua oppure può tenersi la macchina e continuare ad usarla. In fin dei conti sono ancora ottime macchine, come ottime sono le macchine di 4-5 anni fa correttamente allestite e configurate.

I due schieramenti

Giunti a questo punto spero che abbiate compreso in quale situazione ci troviamo, la cosa che resta da capire è in quale schieramento state giocando la partita.

  • Se siete nella posizione di chi deve acquistare, complimenti, la fortuna vi sorride. La svalutazione che sta colpendo le macchine usate vi permetterà - con un po’ di pazienza - di portarvi a casa un computer di valore pagandolo molto meno di quanto lo avreste pagato solo un anno fa. Vi suggerisco di battere con costanza subito.it ed eBay, chi spara prezzi fuori mercato lo riconoscete subito, le inserzioni rimangono li.
  • Se siete nella posizione di chi vende, mi dispiace, non è il momento ideale ma potrà solo peggiorare. Un modo un po’ brusco per dirvi che se volete davvero vendere fatelo adesso, a prezzi ragionevoli e portate a casa il denaro, con il passare del tempo e lo sviluppo ulteriore della piattaforma M1 anche i super carrozzati MacBook Pro 15 e 16 riceveranno presumibilmente un colpo tremendo in termini di valore. Già oggi non mi sentirei di spendere 1500-2000€ in un MacBook di fascia alta, con quello che ho visto nella fascia d’ingresso mi sentirei truffato, oltre che stupido.

Anche i PC soffrono, per riflesso

Le considerazioni fatte fin qui per i Mac, valgono in egual modo anche per i PC. Apple ha volutamente e consapevolmente cannibalizzato la sua gamma, ma ha inferto comunque un colpo pesante anche ai PC che sembrano rimasti indietro di anni. Dovrei forse spendere 1200€ per un Dell XPS 13 quando posso comprare un MacBook Air M1? Se ti serve Windows si potreste obiettare, ma in caso contrario alla stressa cifra, anzi qualcosa meno posso avere molto di più in termini di prestazioni e batteria.

I PC inoltre soffrono di una svalutazione naturale più accentuata dei Mac, che diventa ancora più marcata oggi dove anche i Mac della generazione Intel soffrono.

Considerazioni finali

Potrei riassumerle in una frase dedicata ai venditori: chiedere è lecito, ricevere utopia.

Bisogna trovare un punto di equilibrio nelle proprie richieste, non c’è bisogno di rispondere sgarbatamente se vi faccio notare che a quel prezzo non sono interessato. Non lo faccio perché sono un affarista o perché amo far perdere tempo alle persone, lo faccio perché sono disposto a comprare quello che offrite ma ad un prezzo che segua la logica del mercato. Chiaro che esiste il pezzo raro, per modello o stato di conservazione, che può spuntare un prezzo più elevato, ma spuntare un prezzo più elevato non si quantifica in 500€ sopra il suo valore reale.

Dovete veramente vendere? Vendete subito, vendete adesso prima di perdere ancora quotazione e in ogni caso, adesso è già tardi. Dovete comprare? Buona caccia.

Ti piace quello che faccio? Iscriviti alla newsletter qui sotto. Una ogni tanto, quando serve. È gratis!

Recent posts

See more

Categories

About

Me & Website...